Comunicazione riservata ai clienti con domiciliazione bancaria

Comunicazioni D'Anna e Bonaccorsi srl

Comunicazione riservata ai clienti con domiciliazione bancaria

Migrazione obbligatoria degli strumenti di pagamento nazionali all’Area Unica dei Pagamenti in Euro (SEPA).

Il Regolamento UE 260/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio del 14 marzo 2012 ha previsto la sostituzione obbligatoria entro il 1 febbraio 2014 degli schemi di addebito diretto nazionale e l’adozione di schemi di pagamento europei conformi ai requisiti tecnici e commerciali individuati dal Regolamento medesimo.

Il Regolamento prevede, inoltre, che le autorizzazioni all’addebito rilasciate al beneficiario del pagamento prima del 1 febbraio 2014 per l’incasso di addebiti diretti periodici secondo uno schema nazionale rimangano valide anche dopo tale data.

Al fine di rispettare le norme introdotte dalla regolamentazione europea e, nel contempo, mantenere invariate le modalità di pagamento attualmente in essere con la propria Clientela, l’Impresa Elettrica D’Anna & Bonaccorsi informa che nel corso dei prossimi mesi procederà a porre in essere quanto necessario a consentire la sostituzione, senza soluzione di continuità, delle autorizzazioni all’addebito in conto (c.d. domiciliazioni RID) bancarie e postali in essere con la propria Clientela con i nuovi strumenti di addebito diretto SEPA conformi ai requisiti del Regolamento UE 260/2012.

Lei continuerà, comunque, a ricevere le nostre fatture in addebito sulle coordinate bancarie/postali sulle quali abbiamo effettuato gli addebiti sino ad ora e nulla cambierà rispetto a quanto sottoscritto nel modulo RID.

Per ulteriori informazioni sulla SEPA e sui nuovi strumenti di pagamento europei può rivolgersi al proprio fornitore di servizi di pagamento (banca o posta), visitare la sezione SEPA dei siti istituzionali di Banca d’Italia e dell’Associazione Bancaria Italiana.

Condividi questo post