D.Lgs. 231/2001

Il D.Lgs. 231/2001 introduce nell’ordinamento italiano una peculiare responsabilità “amministrativa” a carico degli enti collettivi per reati tassativamente elencati quali illeciti “presupposto”, commessi nel loro interesse o a loro vantaggio, dai c.d. vertici aziendali o anche da soggetti che si trovano in posizione subordinata.