FAQ

Per venire incontro alla sempre crescente richiesta di informazioni da parte dei Clienti, abbiamo raggruppato, in questa sezione, le domande più frequenti ed interessanti divise per argomenti.

F.A.Q. - La bolletta

Il codice cliente è il codice che individua univocamente il cliente e l’utenza di energia elettrica. Si può trovare nel riquadro in alto a destra della prima pagina di ogni fattura.

Il codice P.O.D., introdotto dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente a partire dal 01 gennaio 2007, è riportato sulla prima pagina di ogni fattura nel riquadro “Dati Contrattuali” ed è il nuovo codice che identifica la fornitura di energia elettrica.

La bolletta si può pagare nei seguenti modi:

a) utilizzando l’apposito bollettino prestampato allegato alla bolletta;

b) a mezzo bollettino postale;

c) a mezzo bonifico bancario;

d) sottoscrivendo la domiciliazione bancaria delle bollette.

La domiciliazione è il servizio che permette di pagare le bollette comodamente con addebito su conto corrente bancario evitando i disagi delle operazioni tradizionali di pagamento. Si può richiedere utilizzando l’apposito modulo RID da compilare, firmare e portare presso:

  • una delle ns. sedi;
  • la propria Banca che, dopo averlo registrato, dovrà mandarcene una copia vidimata.

Si può modificare inviando una richiesta scritta riportando codice cliente e codice POD, anche a mezzo fax, con in allegato copia di un documento di identità.

In caso di smarrimento della bolletta prima del pagamento o in caso di mancato recapito, si può richiedere un duplicato inviando la richiesta a mezzo fax al numero 0918771813. La richiesta deve pervenire da parte dell’intestatario della fornitura o, se è una società, da parte del legale rappresentante.

Si può provvedere al pagamento nei modalità indicate al punto 3.

Si può chiamando il numero 091334458 dal lunedì al venerdì dalle ore 9:30 alle ore 13:00, comunicando codice cliente e codice P.O.D..

Si può chiedere la riattivazione della fornitura sospesa per morosità dimostrando l’avvenuto pagamento della/e bollette che risultavano scoperte. L’avvenuto pagamento si può dimostrare tramite invio a mezzo fax (al numero 0918771813) delle ricevute di pagamento.

Si può dimostrare l’avvenuto pagamento della/e bollette tramite invio delle ricevute di pagamento a mezzo fax (al numero 0918771813).

F.A.Q. - Il contatore

Il contatore, anche detto Gruppo di misura, serve a rilevare il consumo di energia elettrica effettuato da una fornitura.

Direttamente sul contatore leggendo solo le cifre intere.

Per comunicare la lettura si può:

  • a) contattare telefonicamente la sede di Palermo allo 091334458
  • b) inviare un fax allo 0918771813
  • c) recarsi presso una sede della DeB s.r.l.
  • d) inviare una e-mail all’indirizzo ufficioamministrativo@dannabonaccorsi.it
  • Qualunque sia il metodo scelto si dovrà comunicare anche il codice cliente, la matricola del contatore di cui si da’ la lettura e il nome completo o ragione sociale dell’intestatario della fornitura

L’autolettura può essere sempre effettuata ma per essere valida ai fini della fatturazione di un determinato bimestre, deve essere comunicata al Servizio Clienti entro 3gg dalla fine del bimestre stesso, indicando la data in cui si è letto il contatore.

Al momento di una nuova installazione di un contatore, se non presente, il Cliente deve predisporre apposito alloggiamento dove installare il contatore.

È consigliabile spostare all’esterno il contatore per poter effettuare la lettura ogni bimestre così da evitare consumi stimati e/o presunti e dover procedere al conguaglio.

Il contatore è a carico della ns azienda e non è prevista alcuna spesa da parte del Cliente.

Per richiedere lo spostamento del contatore si deve inviare richiesta scritta alla ns sede di Palermo, a mezzo posta o al fax n.0918771813, indicando il codice cliente, la matricola del contatore oggetto dello spostamento, il nome completo o la ragione sociale dell’intestatario della fornitura e un recapito telefonico per eventuali comunicazioni. Per l’operazione di spostamento verranno addebitati euro 199,20 oltre IVA se avviene entro 10 metri dalla posizione precedente, altrimenti è previsto l’addebito della spesa, pari al costo documentato dei materiali a pié d’opera e della manodopera oltre alle spese generali, assunte pari al 20 percento degli importi predetti. Il cliente dovrà predisporre apposito alloggiamento.

Per richiedere una verifica del corretto funzionamento del contatore si deve inviare richiesta scritta per posta o per fax, indicando il codice cliente, il codice POD e il motivo della richiesta, e allegando copia di una documento di identità valido. In caso di corretto funzionamento dello stesso, il richiedente è tenuto al pagamento di euro 48,69 oltre IVA.

F.A.Q. - Il contratto

La potenza contrattuale parte da un minimo di 1,5 kW e aumenta come segue: 3 kW – 4,5 kW – 6 kW – 10 kW – 15 kW e oltre aumenta di 5 kW per volta.

È sempre possibile modificare l’intestazione della fornitura però la procedura da seguire dipende dall’intestatario: se l’intestatario è una persona fisica/giuridica, e il nuovo intestatario è una persona fisica/giuridica diversa dal precedente, allora bisogna effettuare una voltura/subentro; se l’intestatario è una persona giuridica e cambia solo la ragione sociale mantenendo inalterate la partita iva e l’iscrizione alla CCIAA, è necessario solo comunicare la nuova intestazione inviando anche a mezzo fax tutta la documentazione inerente la modifica societaria. In ogni caso, va presentata una richiesta scritta, riportando il codice cliente e il codice POD.

L’emissione di due fatture, relative allo stesso bimestre fatturato per la stessa fornitura, può dipendere da una operazione, come la variazione di potenza e la sostituzione del contatore, effettuata precedentemente all’emissione delle fatture. Le due fatture avranno come riferimento i due periodi prima e dopo l’operazione effettuata all’interno del bimestre.

F.A.Q. - Le tariffe

A partire dal 1° Luglio 2007, a seguito della liberalizzazione del mercato dell’energia, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) ha predisposto iniziative e strumenti al fine di assicurare un sistema di tutele per i clienti. A tutti i ns clienti sono applicate le condizioni del Servizio di Maggior Tutela stabilite dall’Autorità, fatta eccezione per le utenze in Media Tensione trattate in regime di Salvaguardia con condizioni stabilite dall’Autorità. Per maggiori informazioni leggere la sezione “Tariffe Elettriche”.

E’ in vigore il bonus sociale: è uno strumento introdotto dal Governo e reso operativo dall’Autorità con la collaborazione dei Comuni, per garantire alle famiglie in condizione di disagio economico e alle famiglie numerose un risparmio sulla spesa per l’energia elettrica. Il bonus elettrico è previsto anche per i casi di disagio fisico, cioè per i casi in cui una grave malattia costringa all’utilizzo di apparecchiature elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita. Maggiori informazioni è possibile visitare il sito SGAte ANCI.