Nuova utenza – Altri usi

Si stipula un nuovo contratto quando presso il locale o luogo non è installato alcun contatore.

Il modulo per la richiesta e i moduli per le autocertificazioni sono prelevabili dalla nostra sezione dedicata alla modulistica.

Tutti i moduli di autocertificazione e di domiciliazione bancaria verranno inviati con il contratto da sottoscrivere e dovranno essere restituiti entro 30 giorni dalla data della nostra missiva, se non inviati precedentemente in uno alla richiesta di allacciamento.

Nel caso si tratti di lavoro semplice, l’operazione di allacciamento sarà effettuata entro i tempi stabiliti dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, e indicati nella tabella “Prestazioni e Tempi” nella sezione Diritti del Cliente, e comunque dopo l’avvenuto pagamento del contributo di allacciamento, la realizzazione di opere a carico del cliente e la restituzione di tutta la documentazione debitamente compilata e firmata; nel caso si tratti di lavoro complesso i tempi per l’esecuzione dell’operazione di allacciamento saranno stimati in base ai lavori da eseguire e comunicati al Cliente.

Informazioni e documenti da presentare

  • indirizzo esatto del locale da allacciare
  • indirizzo di recapito delle bollette, se diverso da quello di fornitura
  • recapito telefonico per comunicazioni urgenti
  • Potenza richiesta kW

L’esercente rende disponibili i livelli di potenza contrattualmente impegnata:

a) fino a 6 kW, con potenze modulabili in aumento o riduzione di 0,5 kW;

b) oltre 6 kW e fino a 10 kW, con potenze modulabili in aumento o riduzione di 1 kW;

c) oltre 10 kW e fino a 30 kW, con potenze modulabili in aumento o riduzione di 5 kW.

  • Tensione di alimentazione (monofase 220V o trifase 380V)
  • Nominativo della persona, ragione o denominazione sociale della società a cui intestare il contratto
  • codice fiscale e/o partita IVA della persona o società intestataria della fornitura
  • documento d’identità della persona o del legale rappresentante della società intestataria della fornitura (copia leggibile)
  • tipo di attività
  • atto notorio relativo al titolo che attesta la proprietà, il regolare possesso o la detenzione dell’immobile per il quale è richiesta la fornitura di energia elettrica
  • autocertificazione, ai sensi della legge, di iscrizione alla C.C.I.A.A. compreso il numero di registro, per le imprese che ne hanno l’obbligo
  • dichiarazione di conformità o dichiarazione di rispondenza dell’impianto elettrico dell’immobile ai sensi dell’art. 8 del DM 37/08 del 27/03/2008
  • autocertificazione regolarità edilizia, ai sensi della legge 47/1985, in cui il richiedente dichiara che l’immobile è costruito nel pieno rispetto delle leggi in vigore, citandone gli estremi della concessione edilizia
  • modulo relativo ai dati catastali dell’immobile
  • copia concessione edilizia
  • copia progetto approvato dal Comune di Ustica riportante il numero e la data della relativa concessione edilizia
  • stralcio planimetrico della zona nella quale è ubicata l’unità immobiliare da allacciare; non è necessario se fa parte di un edificio composto da più di quattro unità immobiliari o è già allacciato alla rete elettrica

Importante: nel presentare le autocertificazioni, si deve sempre allegare una copia di un documento di identità valido, come previsto dalla legge; in mancanza di tale documento l’autocertificazione risulta nulla.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare l’Atlante dei Diritti del Consumatore di Energia.